Hat Sanremo-Sestriere

Nel weekend del 6-8 settembre sono stato impegnato nella famosa HardAlpiTour, un evento non competitivo che ha visto più di 400 partecipanti da tutta Europa. Il percorso, fatto di sterrati, strade sassose e asfalti, si è snodato tra le Alpi italiane e francesi per oltre 500km; partenza il sabato a mezzogiorno con il Caravanserraglio Racing Team, arrivo 24 ore dopo, con tratti fatti in notturna da Cuneo (sotto la pioggia) in direzione nord. Due giorni di allenamento in sella al mio WR450F di ritorno dal Transanatolia sono stati il giusto bentornato in Italia.

Pubblicità

Transanatolia 2019

Partito da Milano il 19 agosto con un Toyota Hilux insieme a Lorenzo Piolini, ci siamo diretti alla volta della Turchia per partecipare a questo fantastico rally. Due settimane tra frontiere, montagne, deserti e colline, 8000km percorsi tutti su gomma per assistere Lorenzo nella sua avventura. La gara è stata impegnativa anche dal mio punto di vista, quello del meccanico, dovendo ogni giorno montare e smontare tende e gazebo per spostare il tutto al bivacco successivo, cercando di arrivare prima dei piloti. Un tipo di esperienza da provare almeno una volta, per capire come si sta “dall’altra parte”, come ci si organizza la giornata se non si prendono sentieri polverosi a tutto gas in moto leggendo attentamente un roadbook. Mi porto a casa un sacco di nuove conoscenze (moltissimi Italiani presenti alla gara) e due settimane di “vacanza” ad agosto passate in modo insolito.

Crete di Siena

Nel weekend del 28-30 giugno si è disputato il “Crete di Siena”, una prova di navigazione con roadbook o gps non cronometrata che ha visto la partecipazione di oltre 60 moto. Il percorso è stato di circa 500km e si è districato a cavallo tra Toscana, Lazio e Umbria, composto da strade bianche aperte al traffico e qualche collegamento di asfalto. Un ottimo allenamento sia fisico, viste le numerose ore in sella, sia di navigazione, viste le tantissime stradine che si intersecavano lungo lo sterrato. Evento organizzato alla perfezione da Oscar Polli in collaborazione con il motoclub del posto “Nico Martinelli”. Esperienza consigliabile a chiunque sia in possesso di una moto da offroad, poichè il percorso non è stato difficile dal punto di vista tecnico, e il panorama che ci si è presentato davanti è stato davvero mozzafiato.

Allenamento Santhià

Due giorni di allenamento collettivo si sono svolti nel weekend del 15-16 giugno, in cui sono stato seguito da tecnici federali. Ho lavorato principalmente sotto l’aspetto tecnico, ma non sono mancati i consigli sull’attività fisica da praticare durante i mesi estivi, prima della preparazione di settembre.